08 Maggio 2016: Tardara

Dall’abitato di Milianni, frazione di Tusa, risaliremo a piedi le pendici di Monte Tardara sino a raggiungerne la vetta. La parte iniziale del percorso, il più vicino al mare, è ricoperto da macchia mediterranea a cui si va gradualmente sostituendo un ampia zona di erica arborea e fioriture di cìsto bianco e rosso, sino ad intercettare i primi esemplari di sughera intorno a m 180 s.l.m. Questo esemplare di quercia, tra cui spiccano alberi secolari dal portamento imponente, ricopre interamente le pendici del monte sino alla vetta e, con il suo ricco sottobosco, rappresenta certamente laspetto di maggiore pregio della flora locale.
Del violento attacco subito dall’uomo qualche anno fá con un incendio devastante, rimane ancora traccia sulla corteccia annerita dl alcuni esemplari.
Lungo Il percorso dl ritorno, attraversando l’ampio pianoro erboso dl c.da Altopiano, accanto ad un abbeveratoio ed i resti di una chiesetta, oggi adibita ad altri usi, ci sembrerà di camminare all’interno delle belle valli prative nebroidee, prima di immetterci in ampie zone coltivate ad Ulivo, sin dai tempi più antichi.
Di rilievo, durante l’intera escursione, l’aspetto panoramico; Monte Tadara e la sua dorsale é una vera e propria terrazza sul mare che guarda le Isole Eolie, la valle del fiume Pollina e più in lontananza la Rocca di CefaIù.

Scheda Tecnica

Dislivello: m 630;
Lunghezza del percorso: Km 13 circa;
Tempo di Marcia: ore 4,00;
Natura dl percorso: sentiero, stradcla e tratto di     strade asfaltata per c. 1 km (E)
Obbligatorio l’uso di scarponi

Partenza da Palermo (P.zza Croci) alle ore 8,00;

Partenza da Cefalù (P.zza Stazione) alle ore 8,30;

Autstrda Pa-Me, uscita di Tusa e ss 113 per Milianni

NB:

Escursione riservata ai soli soci.
Si ricorda che a far data dal 1 aprile 2016 i soci che non hanno rinnovato il tesseramento risultano sprovvisti di copertura assicurativa.

 

Locandina in Pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.